sabato 24 maggio 2008

Il solo e unico bicchiere che abbiamo (sic)


Max Pezzali è una persona simpatica, almeno per come appare dalla tv. Ha pure scritto delle belle melodie. Il problema è che poi ci attacca i testi e alcuni sono allucinanti.






Prendiamo, a mo' d'esempio, l'attacco dell'ultimo singolo "Mezzo pieno o mezzo vuoto":

Mezzo Pieno o Mezzo vuoto
mezzo pieno o mezzo vuoto
questo è il solo ed unico bicchiere che abbiamo
se si stava meglio quando si stava peggio
non lo so
però io vivo adesso

mezzo pieno o mezzo vuoto

mi hanno detto di giocare quindi io gioco
faccio del mio meglio, almeno ci proverò
se ho ragione o no, io non mi sposto

Oh, Max, d'accordo ridicolizzare i luoghi comuni, ma mica mi puoi chiudere le strofe con altri luoghi comuni: io vivo adesso? Ma va'? E comunque, cosa caspita vuol dire?

Perchè non ti cerchi un paroliere? Su, mica ti serve Mogol o Paolo Conte: basterebbe anche un Vasco Rossi qualunque per tirare su il livello.

Eh, Max? Magari lo consigli pure a Nek...

2 commenti :

  1. kanapak ha detto...

    "Ha pure scritto delle belle melodie" (Andrea Russo, a proposito di Max Pezzali)

  2. Verrocchio ha detto...

    Beh, dai, alcune canzoni sono orecchiabili, almeno...giusto al di sopra del livello di sussistenza.