venerdì 5 settembre 2008

Toc toc...Dio, ci sei?


"I nostri leader hanno mandato le truppe in Iraq per volere di Dio".
"Dobbiamo pertanto pregare per i nostri soldati, perche' esiste un piano e questo piano e' il piano di Dio."
Sarah Palin
(candidata alla Vicepresidenza USA per il Partito Repubblicano)


Giustificare il proprio operato sostenendo di fare il volere di Dio è l'argomento eterno, ultimo e definitivo che impedisce qualsiasi contraddittorio. Come fai ad andare contro il volere di Dio? Di solito nasconde una lunga coda di paglia e povertà di mezzi espressivi, quando non è captatio benevolentiae per gente di bocca buona.
Bisogna dire pure che Dio stesso, nella sua bontà infinita, mai si è scomodato per smentire coloro i quali, da che mondo è mondo, si sono arrogati il diritto di parlare a suo nome: non si annoverano, difatti, note risentite dell'Arcangelo Gabriele per denunciare il fraintendimento di questo o quello.
Così ognuno può far approvare all'Ente Superno qualsiasi cazzabubbola: alcuni han scritto quintalate di fogli spacciate per volontà divina. Non fa eccezione, naturalmente, il barracuda Sarah Palin, vice designato dall'aspirante presidente USA, il repubblicano McCain.

2 commenti :

  1. Skigalletita ha detto...

    a me lei ispira un rogo...la classica inutile donna che invece di finire a rappresentare l'"emancipazione" femminile dovrebbe essere indotta a suon di frustate al focolare casalingo, in misura coatta..lei e le varie Mussolini, Carfagna, Santaché, ecc..(ce n'è una marea..a dire il vero!) che almeno sparino cazzate sui detersivi del momento..avrebbe più senso.

  2. Carla ha detto...

    Appellarsi al volere di dio è una storia vecchia come il mondo.