domenica 14 ottobre 2007

Contro i mulini a vento


In un mondo senza Mastella e Caruso, senza Dini e Giordano non dovrei cercare riparo nel PD: ci sarebbe un partito di sinistra vera (non apriamo la questione di cosa veramente sia di sinistra, per favore: facciam finta di saperlo), cui delegare le mie istanze per un Paese migliore. Purtroppo questo mondo non è mai stato come lo vedeva il buon vecchio Pangloss, perciò ci dobbiamo arrangiare con quel che c'è.
Non sono mai stato entusiasta di questa cosa del Partito Democratico e, nel mio piccolo in mezzo ai molti incisi, l'ho scritto già. Non contesto l'idea che ci sta sotto, che mi pare buona, quanto la realizzazione pratica: un insieme molto eterogeneo di posizioni, in cui c'è spazio per la Binetti e per Veltroni, per Follini e per Fassino. Nondimeno, oggi mi sono diligentemente recato a votare, perchè credo nel valore delle Primarie come scelta dal basso -per quanto ciò è possibile- dei propri candidati e perchè ogni scheda imbucata è comunque un contributo allo sviluppo della società in cui vivi. Stavolta, poi, son giunto al seggio col cuore leggero: tanto chiunque vinca, per me va bene. Tra i candidati, molta gente sconosciuta e qualche concittadino impegnato nel "terzo settore"; plurindagati pochi, per fortuna.
Pur stimando abbastanza Veltroni, ho optato per la Rosy: non condivido tutto quello che ha fatto e detto, però le riconosco l'impegno nella battaglia per i Dico e una grande pulizia di pensiero; pur essendo fortemente cattolica, ha dimostrato di rispettare chi non lo è; inoltre pare un Don Chisciotte contro i mulini a vento, perciò mi fa simpatia.


Aggiornamento in diretta (0.43): Però: più di 3 milioni! Naturalmente, per Forza Italia i dati sono "gonfiati": Silvio, Silvio... A tener fede ai dati che arrivano in successione, Uolter ha fatto terra bruciata degli antagonisti: peccato, speravo almeno in un 30% della Rosy (ferma, allo stato attuale al 13 circa). Ora vedremo cosa nascerà da quest'assise di fine ottobre: chissà non ne esca una creatura abbastanza forte e con forti proposte, magari almeno un poco di sinistra.

Ah: come vedete bene, mai puntare sul cavallo che scelgo io...



----------------
Now playing: Bobby Solo - Non c'è più niente da fare
via FoxyTunes

7 commenti :

  1. Accakappa ha detto...

    Con te al 100%. Da veltroniano storico, non ho potuto non votare la rosy (ragionamento un po' contorto, lo riconosco). Veltroni è probabilmente il candidato perfetto, ma deve swcuotersi, prendere posizioni anche rischiose, osare, cose che sino ad oggi non ha fatto. La Bindi è stata a mio giudizio, l'avversario perfetto, e se solo avessa avuto alle spalle la stessa macchina implacabile di VW...ma via, ora speriamo in bene!

  2. Il Finz ha detto...

    Sul mio blog sono stato abbastanza chiaro su come la penso. Ribadisco il massimo rispetto per chi come te ha deciso di andare a votare senza polemiche su numero di votanti etc. etc.

  3. LauBel ha detto...

    Sono "veltroniana"... però la questione dei viti ripetuti non mi è piaciuta proprio... Il mio compagno di blog lo aveva saputo già da ieri mattina e lo ha subito postato... un papà che si vantava della furbizia del figlioletto (16enne) che aveva votato sei volte... sono queste le cose che ti scoraggiano, no?

  4. Verrocchio ha detto...

    Laubel, hai ragione. Credevo che il sistema di voto per i sedicenni e gli stranieri fosse stato messo a punto in maniera più rigorosa.

    Almeno 'sta cosa è venuta fuori subito, così la prossima volta ci sarà la possibilità di rifletterci sopra ed evitare ulteriori "sbagli": primo perchè un partito che vorrebbe fare della legalità una bandiera non può permettersi scivoloni così plateali (e se fosse stata un'elezione "ufficiale", questi sarebbero brogli); secondo perchè a destra non aspettavano altro per poter attaccare -e han fatto bene.

  5. Artemisia ha detto...

    Caro Verrocchio, condivido esattamente le perplessita' che hai espresso in questo post con la differenza che per me sono state piu' pesanti della voglia di partecipare. Quindi non sono andata a votare anche se credo che alle politiche finiro' per votare PD. Anch'io avrei votato Bindi e anch'io mi sono meravigliata dei pochi voti che ha preso visto che tutti quelli che conosco hanno votato Bindi (lo so non e' un criterio statistico!).
    La cosa che ha pesato di piu' nella mia decisione sono state le liste bloccate. Mi sono sentita presa in giro. Staremo a vedere.

    Guarda, guarda, se per sapere qualcosa di Accakappa bisogna leggerlo nei blog degli altri!

  6. Fabioletterario ha detto...

    W don Chisciotte! :-)

  7. giulia ha detto...

    Non so sinceramente... Sto a guardare. Giulia